Partners

Partnership con Petterson Diamonds UK

mercoledì 20 febbraio 2008

Uno scippo a norma di legge

BANCHE: CLASS ACTION PER RESTITUZIONE 5,9 MILIARDI DI EURO SCIPPATI
195 EURO OGNI CORRENTISTA
CONTI CORRENTI:
MENTRE LE BANCHE BRINDANO CON 23,8 MILIARDI DI UTILI NETTI, I CORRENTISTI INCASSANO QUALCHE CENTESIMO DI INTERESSI ACCREDITATI,CHE NON COPRONO CENTINAIA DI EURO DI SPESE DI GESTIONE, ANCORA ELEVATISSIME.LA VIOLAZIONE DELL’ART.10 DEL DECRETO BERSANI SUI TASSI,CHE COSTA 195 EURO A CORRENTISTA,SARA’ OGGETTO DI UNA SACROSANTA CLASS ACTION RISARCITORIA.
In un paese normale,quando non si rispettano le leggi,scattano dure sanzioni,anche a carico delle banche che specie in Italia,operando in una zona franca continuano a taglieggiare i correntisti con costi elevati di gestione, tassi più alti media Ue su mutui,prestiti e fidi,zero retribuzioni per i conti correnti. Nonostante l’art.10 del decreto Bersani,obbliga le banche ad un adeguamento automatico dei tassi bancari, debitori e creditori, che devono essere adeguati in contemporanea con le variazioni stabilite dalla Bce, conti correnti e libretti non hanno beneficiato affatto delle cinque decisioni BCE che ha aumentato dell’1,25% il costo del denaro dal giugno 2006. Dalle 5 decisioni BCE (agosto, ottobre e dicembre 2006; marzo e giugno 2007) le banche italiane hanno tempestivamente aumentato il costo del denaro sui mutui, prestiti personali, fidi e finanziamenti, con una stangata di 170 euro al mese (2.040 euro l’anno) su 3,2 milioni di mutuatari, senza aumentare minimamente i tassi sui depositi. L’elusione sistematica dell’art. 10 del decreto Bersani, ha consentito alle banche un guadagno illecito pari a 5,9 miliardi di euro calcolato su un monte depositi di 682 miliardi di euro,ed è costato 197 euro ad ognuno dei 30 milioni di correntisti e depositanti.
TASSO DI RIFERIMENTO BCE:

15 Giugno 2006: + 0,25% ( dal 2,50 AL 2,75%)09 Agosto 2006: +0,25% (dal 2,75 al 3,00 %)11 0ttobre 2006: +0,25% ( dal 3,00 al 3,25 %)13 Dicembre 2006: + 0,25% (dal 3,25 al 3,50 %)14 Marzo 2007. +0,25% (dal 3,50 al 3,75 %)06 Giugno 2007: + 0,25% (dal 3,75 al 4,00 %)PeriodoDepositi in C/C e Libretti Risparmio mese di riferimentoMancata remunerazione fino al giugno 2007Minori interessi pagati sui depositi. In miliardi di euro15 Giugno 2006660,0990,25% per 12 mesi1,6509 Agosto 2006: 640,3170,25% per 10 mesi1,33411 0ttobre 2006659,7300,25% per 8 mesi1,09913 Dicembre 2006691,4170,25% per 6 mesi0,86414 Marzo 2007673,5750,25% per 3 mesi 0,982TOTALE minori interessi SU DEPOSITI BANCARI5,929
Adusbef e Federconsumatori,di fronte all’arroganza di istituti di credito adusi a fare strame delle leggi, sono costrette a lanciare una class action contro le banche per far restituire ai correntisti ben 5,9 miliardi di euro, con un modulo sui loro siti, per recuperare 5,9 miliardi di euro su 23,8 miliardi di utili netti conseguiti dal sistema bancario nel 2007.